Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
24 maggio 2012 4 24 /05 /maggio /2012 21:20

Ho ricevuto molti feedback in questi giorni su questo blog, che ho aperto da poco e che già ha attirato l'attenzione di tanti. Sono in molti che mi hanno chiesto perché abbia deciso di aprire questo blog: ebbene, il fatto è che io sono riuscito a cambiare la mia vita, in modo incredibilmente facile.

E penso che siano tanti ad essere nella mia stessa condizione, senza sapere come fare ad affrontare un futuro che sembra nero. Ma invece può diventare roseo.

Non voglio dire che tutti devono utilizzare le opzioni binarie: a me sembrano facilissime da usare e anche a molti che conosco ,.tuttavia ci può essere magari qualcuno particolarmente negato con il computer che non riesce a usarle.

 

cambiare-vita.jpg

 

Il messaggio che voglio trasmettere con questo blog è prima di tutto che tutti ce la possiamo fare, se ci crediamo. E dobbiamo andare fino in fondo, seguire la nostra strada. Non dobbiamo mai porci dei limiti perché molte volte non riusciamo a volare perché ci sono delle convinzioni limitanti che ce lo impediscono.

Iniziamo a pensare che possiamo dispiegare le nostra ali per volare in alto, molto in alto.

Che poi, nella pratica, lo facciamo con le opzioni binarie o con qualunque altro metodo, il risultato non cambia.

Il messaggio è "forza ragazzi, non mollate". Il mondo è così ricco di opportunità, altro che crisi. Certo lo dobbiamo volere, ci vuole molta forza di volontà ma quando i risultati arrivano, siamo abbondantemente ripagati di ogni nostro sforzo.

Poi ho aperto questo blog anche per condividere la mia esperienza e le mie conoscenze sul trading di opzioni binarie: in questo caso ho cercato di fare cosa utile diffondendo i trucchi, le strategie, i principi che ho imparato in anni di trading a tutti. In questo modo tutti possono iniziare con un vantaggio.

 

Buon guadagno e buona vita!

Condividi post
Repost0
23 maggio 2012 3 23 /05 /maggio /2012 21:02

 

Che cosa ha cambiato così tanto la mia vita, dalla disperazione che ho descritto nel primo post, alla gioia quasi assoluta che provo adesso?

L'incontro con le opzioni binarie. Vi parlerò nell'immediato futuro degli aspetti più tecnici legati a questo meraviglioso strumento finanziario, per il momento vi basti dire che si tratta di un modo molto semplice, adatto praticamente a tutti, di operare nei mercati finanziari.

Un modo che non richiede conoscenze o esperienze pregresse, pensate che ho potuto iniziare anche io che all'epoca avevo solo il titolo della terza media (e in verità ancora oggi sono in queste condizioni, ma il mese prossimo farò gli esami di maturità da privatista).

I punti di forza delle opzioni binarie sono sostanzialmente due: i moltissimi soldi che si possono guadagnare e la facilità di utilizzo.

In effetti i grandi espertoni, i guru del trading online, guadagnano da sempre un sacco di soldi. Ma appunto sono degli espertoni. Le opzioni binarie hanno, per così dire, democratizzato il guadagno, rendendo disponibile a tutti quello che un tempo era disponibile solo a pochissime eletti: la possibilità di arricchirsi rapidamente con il trading online.

Io ho saputo cogliere al balzo questa grandissima opportunità quando, circa 4 anni fa, mi apparve mentre cazzeggiavo su internet nella biblioteca comunale (che squallora, ma non mi potevo permettere all'epoca ne un pc ne tantomeno una connessione a internet, non avevamo nemmeno il telefono in casa figuriamoci l'adsl) mi apparve la pubblicità di un broker di opzioni binarie, peraltro in inglese perché all'epoca non ce n'erano in italiano.

 

Mi incuriosì molto perché da sempre sentivo il fascino della finanza, io che avevo difficoltà persino a mangiare, talvolta. Mi iscrissi, più per gioco che per altro, e iniziai a fare trading con un accont demo, cioè senza soldi veri. Malgrado non capissi bene l'inglese, mi accorsi che fare trading con le opzioni binarie era molto facile e iniziai da subito a guadagnare soldi (virtuali si intende visto che operavo su un account demo).

Decisi a quel punto di fare il fatidico passo: iniziare ad operare con soldi veri. Investii tutto quello che mi potevo permettere, 150 euro frutto di 4 serate di lavoro nero in un pub. Caricai i soldi sulla mia postepay e poi iniziai a fare trading.

 

La mia vita cambiò.

 

Le opzioni binarie hanno questo di bello: che ti fanno guadagnare anche l'85% di quello che investi in poco tempo, a partire da 15 minuti. E io iniziai a fare i miei bravi 100 euro al giorno. Non sempre vincevo, ma quasi. Prelevavo la maggior parte dei soldi che facevo perché non avevo mai avuto nulla nella vita e avevo diritto anche solo a mangiarmi una pizza con gli amici o fare un regalo a mia mamma che veramente ha fatto una vita d'inferno e non ha visto un regalo in 40 anni.

Dopo poco ho capito che potevo diventare ricco: ho iniziato ad alzare la posta, a studiare, a seguire servizi di segnali gratis, a discutere sui forum di opzioni binarie in inglese (e vi assicuro che mi è costato davvero tanto).

Però i risultati sono stati eccellenti e i guadagni crescenti. Oggi come oggi posso dire che nel giorno medio guadagno come minimo 1500 euro ma ci sono stati giorni particolarmente fortunati (o in cui io sono stato particolarmente bravo, diciamolo) in cui sono arrivato a fare 5000 euro.

 

trading opzioni binarie

 

Non sto 24 ore al giorno a fare trading perché rischierei di perdere la lucidità: faccio trading per 3 o 4 ore al massimo, a meno che i mercati non siano particolarmente turbolenti per qualche ragione. In questo caso le probabilità di guadagnare si moltiplicano e quindi mi dedico un po' di più al trading.

La mia vita è questa: 4 ore di opzioni binarie e 20 ore di gioia, tranquillità e serenità. E sesso, ma questa è un'altra storia che magari non racconterò su questo blog...

Condividi post
Repost0
22 maggio 2012 2 22 /05 /maggio /2012 20:47

Oggi sono un uomo felice.

Posso usare una parola così pesante con consapevolezza, perché sento davvero che non mi manca nulla. So che qualcuno storcerà il naso, ma quando ci sono i soldi, c'è tutto.

Qualcuno dice che i soldi non fanno la felicità. Io sono nato in una famiglia disagiata e sono sempre stato povero fino a pochi anni fa, per questo posso dire con cognizione di causa che i soldi fanno la felicità, eccome se la fanno.

 

opzioni binarie villa

 

A chi dice il contrario faccio il semplice invito di vivere in una famiglia di 5 figli con uno stipendio da operaio in cassintegrazione. Poi mi dice se i soldi non fanno la felicità.

Oggi ho una discreta villetta di mia proprietà, 250 metri quadri con 5000 metri di giardino annesso. Ovviamente tutto di mia completa proprietà, senza mutui. Ho una bella macchina, una Audi A6 che suscita l'invidia di tutti i miei amici (e nemici, ovviamente).

Vivo bene, esco spesso, mangio spesso in ristoranti di buona qualità, sto imparando ad apprezzare il buon vino, le belle donne e i viaggi. Ho persino ripreso a studiare, quest'anno riesco a prendere il diploma di scuola superiore (ho gli esami da privatista tra meno di un mese e ho un po' di paura) e l'anno prossimo mi iscriverò all'università, sebbene con 10 anni di ritardo rispetto ai miei coetanei.

Ho persino potuto aiutare la mia famiglia, pagando 25.000 euro di debiti che mio padre aveva contratto ed aiutando il mio fratello maggiore ad aprire una piccola attività che gli consente di sfamare la sua famiglia.

Insomma, sono riuscito a raddrizzare la mia vita e tutto grazie alle opzioni binarie. Non voglio vantarmi, so che c'è tanta gente che sta meglio di me, ma quando ho visto per la prima volta il mio conto corrente che ha superato quota 100.000 euro, vi giuro che la gioia mi ha letteralmente invasato.

Sono sensazioni eccezionali, momenti che magari durano poco perché poi ci si abitua ma che ti segnano per la vita. E questo a maggior ragione a chi, come me, è stato sempre segnato fin dall'infanzia da una povertà tale che chi non l'ha vissuta difficilmente può comprendere.

Oggi vivo bene, anche se ovviamente vorrei vivere meglio: per il momento ho viaggiato soprattutto in Europa e in Italia, vorrei conoscere l'Asia, l'Australia e soprattutto gli USA.

E poi il mio sogno nel cassetto è comprarmi una Maserati: non voglio dilapidare i miei soldi, quindi devo guadagnare ancora tanto per comprarmi una seconda macchina del genere. Ma sono sulla buona strada.

Condividi post
Repost0
21 maggio 2012 1 21 /05 /maggio /2012 20:31

Io sono nato povero, molto povero. Nella mia famiglia lavorava solo mio padre (lavorava per modo di dire, visto che di solito passava 8 mesi all'anno in cassa integrazione) ed eravamo 5 fratelli.

Potete ben immaginare come la mia infanzia e giovinezza sia stata povera: non ho mai posseduto un computer, ho vissuto sempre utilizzando gli indumenti dei miei fratteli più grandi, anche per il mangiare qualche volta ci sono stati problemi.

Purtroppo non ho potuto studiare oltre la terza media e quindi chiedo venia in anticipo se la mia scrittura non è delle più raffinate e talvolta può anche non essere corretta.

Non avendo studiato le opportunità lavorative che mi si sono presentate sono state davvero scarse: qualche lavoretto in nero qua e la, soprattutto come cameriere.Arrivato a 26 anni potevo dire di essere un fallimento totale, senza eccezione. Non avevo mai avuto una ragazza, guadagnavo a stento 300 euro al mese e la cosa peggiore era che non avevo prospettive, di alcun tipo.

Era una situazione davvero tragica: non voglio nascondere a nessuno che ho pensato anche al suicidio, più volte. Per fortuna non ho mai messo in pratica i miei propositi, perché poi all'improvviso è arrivata la svolta, costituita dalle opzioni binarie.

Non voglio raccontare tutto in un post, visto che ho deciso di aprire questo blog proprio per parlare della mia vita, soprattutto per dare un esempio a tutti.

Dai problemi economici, anche dai più terribili, si può sempre uscire e, anzi si può raggiungere un benessere economico invidiabile.

Mai abbandonarsi alla disperazione più cupa, quella che non ti permette di vedere il futuro, mai lasciarsi andare. La vita è una cosa meravigliosa e ce la dobbiamo godere fino in fondo.

Io sono passato dalla disperazione alla gioia, non solo perché ho imparato a fare trading con le opzioni binarie ma anche perché ho sempre conservato, in un cantuccio del mio povero cuore, un barlume di speranza.

E poi la speranza è divampata!

Condividi post
Repost0