Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
12 luglio 2013 5 12 /07 /luglio /2013 13:39

 

Come tutti sappiamo, quando lavoriamo con le opzioni binarie dobbiamo tendere, sempre e comunque, a guadagnare il massimo. Io sono un esempio vivente di come le opzioni binarie possano far guadagnare così tanti soldi da cambiare la vita di una persona.

 

Chi mi conosce, anche solo attraverso il blog, sa quanto le opzioni binarie hanno cambiato la mia vita, trasformandomi in pochi anni da fallito totale in persona benestante e rispettata.


Oggi voglio approfondire un argomento molto interessante: come le diverse tipologie di opzioni binarie si adattino meglio alle diverse tipologie di trader. Cominciamo cercando di capire quali sono le diverse tipologie di operazioni digitali:

 

Opzioni top down

 

Sono le opzioni binarie, per così dire, classiche, quelle più conosciute. Si tratta di opzioni in cui bisogna prevedere se, alla scadenza dell'opzione, il prezzo di un asset sarà maggiore o minore di quello che aveva al momento della sottoscrizione. Fare previsioni di questo tipo è relativamente semplice e anche un principiante ne è capace, magari osservando il grafico o semplicemente sentendo le notizie finanziarie in TV. Essendo le meno rischiose in assoluto, queste opzioni hanno anche rendimenti più bassi, che comunque spesso sono superiori all'85%.

 

Opzioni interval

 

Questa tipologia di opzioni prevede che si indichi un intervallo di prezzi che l'asset può assumere. Effetuare questo genere di predizioni è più complicato e richiede senza dubbio buone conoscenze di analisi tecnica. Tuttavia i rendimenti sono sicuramente più elevati rispetto a quello delle opzioni top down.

 

Opzioni touch

Le opzioni touch sono quelle che presentano i profitti maggiori, visto che arrivano a pagare anche il 500% della somma investita. Tuttavia effettuare le predizioni non è facile ed è necessario una vasta cultura di analisi tecnica in quanto bisogna indicare un prezzo che sarà toccato dall'asset per almeno un istante di tempo.

 

L'evoluzione del trader

 

Ogni tipo di opzione è adatta ad uno stadio evolutivo del trader. Chi comincia, di solito, lo fa con le opzioni top down che sono facili da gestire e garantiscono profitti anche ai principianti più assoluti. Anche io ho cominciato facendo trading solo con questo tipo di opzioni.

 

Via via che l'esperienza e la conoscenza aumentano è possibile cominciare a provare le opzioni interval. Da notare che per fare una previsione su un intervallo, bisogna prima capire se il mercato sta andando su o giù (previsione necessaria per un'opzione top down) e poi fare la previsione sull'intervallo.

 

I rendimenti di questo tipo di opzione sono alti ma sono addirittura superati da quelli delle opzioni touch che sono davvero stratosferici: superano anche il 500%. Immaginate che risultati potete avere partendo da 100 euro e facendo due operazioni consecutive in the money...lascio a voi il calcolo...

 

E' inevitabile che tutti siano attirati, prima o poi, da questo tipo di opzione e anche io lo sono stato. Devo ammettere che le prime operazioni non mi sono andate bene, ma quando ho capito i principi di analisi tecnica ho cominciato a moltiplicare i miei profitti. Da notare che per fare una previsione corretta per un'opzione touch bisogna prima prevedere l'intervallo di prezzo entro cui si suiterà l'opzione e solo dopo si potrà analizzare la situazione per puntare al prezzo giusto. Dunque la strategia per la definizione di un'opzione touch parte da un'opzione interval.

 

Il giusto mix

 

Un trader esperto che vuole raggiungere la ricchezza (o almeno un benessere economico molto solido) facendo trading di opzioni binarie non dovrebbe trascurare nessuna possibile fonte di profitto. Io, dopo anni di esperienza, ho elaborato la strategia che mi consente di guadagnare sempre il massimo. Investo il 60% dei miei soldi in opzioni top down, il 30 % in opzioni interval e il 10% in opzioni touch. Ecco perché riesco sempre a ottenere profitti molto, molto elevati.

Condividi post
Repost0

commenti